La psichiatrie est une pathologie de la libertè

Psychiatry is a pathology of freedom

 

L. Secchiaroli*

*Direttore Unità Operativa Complessa Distretto H3 – Ciampino- Dipartimento Salute Mentale – ASL Roma H

Riassunto

L'autore si sofferma sul tema della libertà, nell’accezione di Ey, ripreso da Reda, per i quali il disturbo mentale è un tentativo di libertà, e la psichiatria è una patologia della libertà. In un’epoca di grande ripensamento della nosografia dell’assistenza sanitaria, e di rapide trasformazioni sociali, etiche ed economiche, la libertà è dolorosamente limitata fino ad essere annichilita dalla patologia, fino al suicidio dei pazienti psicotici, ma anche la libertà del terapeuta sembra essere “assediata” da un insieme di condizioni esterne , vuoi leggi, contesti istituzionali, comportamenti emergenti, legati ai vorticosi cambiamenti culturali. Anche questo può portare al "suicidio della cura".

 

Summary

The author dwells upon the theme of the freedom, in according of Ey, referred by Reda, for whom the mental disorder is an attempt to freedom, and psychiatry is a pathology of freedom. During this time of rapid social, ethical and economic transformations, patients' freedom is painfully limited until to be annhilated by the pathology, until the suicide of the psychotic patients; even the freedom of the therapeutics seems to be surroundend by a lot of external situations, laws, institutes, new ways of life, connected to fast cultural changes. Even this event can bring to the "suicide of care".